14 settembre 2020

Tomb Pale Ale

Signore e signori vi presento la mia prima produzione brassicola, battezzata Tomb Pale Ale. Mi fossi trovato nella moda di un decennio fa l'avrei chiamata Tombale, però quasi quasi mi piace; mi dia una Tombale!

Questa Tomb Pale Ale è una birra dal retrogusto di malto e di frutta che si conclude con un amaro molto piacevole.

Le caratteristiche principali:

  • Tipo di birra: American Pale Ale
  • Malto: Vik Beer Pale Ale, preparato in UK con ingredienti locali e importati
  • ABV: 4,4%
  • IBU: 25-31
  • FG: 1004


Diario di cotta:

  • Lotto: 2020/1
  • Data di preparazione: 06/09/2020
  • Data di aggiunta del luppolo: 10/09/2020
  • Data di imbottigliamento: 12/09/2020

Tra 4-6 settimane potrò dirvi com'è la birra. L'assaggio a caldo non è stato niente male!

Nell'immagine sotto trovate le informazioni nutrizionali e gli ingredienti.




08 settembre 2020

Eventual Consistency spiegata facile

Volete un esempio chiaro, diretto, dell'Eventual Consistency?
Accedete alla vostra casella di posta di GMail.
Svuotate la cartella SPAM.
La cartella ha 0 elementi ma noterete che
  • a sinistra nell'albero delle cartelle troverete ancora il numero degli elementi non aggiornato
  • il nome della Tab del browser riporterà ancora il vecchio numero
Ecco, l'aggiornamento avverrà dopo diversi secondi, proprio come da definizione.

Il bello di tutto questo è che molti lo vendono, e al cliente non piace. Spiegate bene cosa comporta adottare questo tipo di progettazione, perché poi non è facile tornare indietro.

31 agosto 2020

The Head - Stagione 1


The Head è una interessantissima serie TV prodotta per conto di Amazon Prime di stampo iberico. Già questo all'inizio mi ha fatto venire in mente il periodo "d'oro" della produzione spagnola, basta vedere su Netflix. Non a caso uno degli interpreti è proprio il "professore" de La Casa di Carta.
Personalmente questa serie partiva col piede giusto, mi piacciono questi tipi di thriller claustrofobici o girati in ambienti ostili come l'Antartide in questo caso; questo mi ha subito rimandato alla fantastica serie TV The Terror - quest'ultima tuttavia la ritengo una spanna sopra - di cui ritroviamo John Lynch uno dei protagonisti in The Head. Tra una spedizione e l'altra l'equipaggio della Polaris VI si trova a dover affrontare una terribile situazione. Il finale non lascia pensare ad una continuazione anche se un piccolo spiraglio lo si può cavare.
Ho visto questa serie senza conoscerne il numero di espisodi ed è stato un bene perché man mano che percepivo la svolta finale mi aspettavo il successivo colpo di scena, che c'è stato al sesto episodio ma mi sembrava troppo corta, ed è stato proprio così! Da un lato la sorpresa dall'altro l'amaro in bocca.

La consiglio vivamente.

30 agosto 2020

Birra fatta in casa

 


Eccolo qui in figura, dopo tanti lo faccio, non lo faccio, lo faccio ho acquistato il kit in figura per poter sperimentare per la prima volta la birra fatta in casa. Al momento ho preso due malti, per una birra chiara e una scura.
Ho acquistato da beerewine.it tale kit a 88 euro, poi appena ricevo il tutto e lo uso butto giù due righe sulla mia esperienza.

Stay tuned!!!

29 agosto 2020

Space Bbq - Grill Chef Kettle Landmann


Vi presento la mia nuova navicella spaziale Space Bbq. E' una bomba, Rispetto al classico barbecue non hai bisogno di fare nulla, la carbonella non la tocchi, la posizioni, la accendi con combustibile, e ti vai a fare una birra. Troverai dopo circa un'oretta del carbone ardente, lineare, acceso in tutte le sue parti. Consiglio di attendere un po' di più rispetto al tempo indicato sulle istruzioni - circa 30 minuti - per fare in modo che il carbone sia ardente al punto giusto. Il montaggio non è stato immediato ma ne è valsa la pena. Comodo il raccoglitore della cenere.

Consiglio vivamente questo Grill Chef Kettle Landmann, non ricordo il nome/numero preciso del modello.

28 agosto 2020

Birrologia - Libro

 


Grazioso regalo il libro ricevuto la cui copertina la trovate raffigurata su in alto. Per i principianti espone una panoramica sotto tutti i punti di vista, permette di dare una infarinatura sulle varie tipologie, classificazioni, provenienze, storia senza ovviamente addentrarsi a livello di esperti. Tuttavia può essere utile per rispondere ai saputoni che in birreria fanno gli sgradassi per sentito dire.

Lo consiglio.

A proposito, io come sogno dei tempi andati, finalmente sono in trepidante attesa del kit per produrre birra fatta in casa. A breve news :)

26 agosto 2020

Scream - Serie TV


Trovata per caso su Netflix, nel senso che non sapevo ne avessero fatta una serie TV, l'ho vista più per curiosità perché dopo il secondo film la saga di Scream l'ho letteralmente abbandonata. Premesso che dietro queste serie televisive c'è ancora Wes Craven come produttore esecutivo, questa prima stagione ricalca alla grande lo slasher che ha reso famoso la saga, con storie ingarbugliate e sorprese a non finire. Fino all'ultimo tirerete ad indovinare su chi è/sono il/i serial killer sbagliando puntualmente. Mi fermo qui per non spoilerare, in definitiva niente di nuovo se paragonato al primo film, visione consigliata se vi va di vedere questo genere di horror/thriller.

25 agosto 2020

Terror! Il Castello delle Donne Maledette - Film

 


Terror! Il Castello delle Donne Maledette è un film del 1974 di genere horror con sfaccettature fantascientifiche sul filone del dottor Frankestein da un lato ed erotiche dall'altro per via di alcune scene di nudo, interessanti per quegli anni.
Fantascientifico perché questo fantomatico dottor Frankestein riporta in vita un "gigante" dopo aver lavorato sul cervello di un Neandertal ritrovato morto in zona.
Per certi versi, come il concetto di dottore, di sua figlia, del fidanzato della figlia, degli ospiti, ecc. mi ricorda Horror del 1963 che ho avuto modo di parlarne tempo fa.
Il tutto è contornato da diversi interpreti "freaks".
Si può farne a meno.

24 agosto 2020

The Boys - Stagione 2 in uscita

 Il 4 settembre esce la seconda stagione di The Boys. A fine visione non ero dell'idea di continuare a vedere questo tipo di serie TV, però poi col tempo mi è sembrata interessante andando un po' contro il mio stesso parere espresso a caldo.

A presto sui canali Amazon Prime.

07 agosto 2020

The Purge - Stagione 2

The Purge - Stagione 2

A differenza della prima questa stagione è incentrata su diverse storie ovviamente tutte legate alla notte dello sfogo; per certi versi in alcuni momenti sembra un thriller investigativo. Non ho visto i vari film sull'argomento ma da quello che leggo questa stagione sembra più interessante rispetto alle produzioni del grande schermo.

06 agosto 2020

Fear The Walking Dead - Stagione 3

Fear The Walking Dead - Stagione 3

Bella, avvincente, i 16 episodi non pesano anche se col passare del tempo il concetto di morto vivente fa da collante alle varie storie che fungono da vero propulsore della serie.

11 luglio 2020

Birra Rock'n Roll Baladin

Ottima birra bionda, quasi bianca direi, doppio malto. Parliamo di una birra artigianale della cantina Balandin prodotta in provincia di Cuneo. Davvero buona.

Birra Viaemilia

Buona... retro gusto amaro, dal sapore intenso. Da provare.

Birra Weissbock Norbertus

Weisse doppio malto dal gusto fruttato, 7,2 gradi, tedesca

10 luglio 2020

Nuova piattaforma Blogger - un colabrodo

Da diversi giorni sto provando la nuova piattaforma Blogger per scrivere i post e insomma... è dura, non ho mai visto tanti problemi in una piattaforma di dominio pubblico. Gestione etichette un obbrobrio, sei in bozza e se senza chiudere il post premi Pubblica (schedulando il post) lo stesso rimane in bozza.
Bocciata per ora anche se penso sia ancora in fase di test visto che come default rimane la vecchia.

09 luglio 2020

Birra - Bloemenbier


Ed oggi tocca alla Bloemenbier, birra belga doppio malto aromatizzata dai fiori. molto dolce (contiene infatti edulcorante). Se non fosse per quel "troppo dolce" devo dire che la birra si lascia bere tranquillamente, qualche piccolo ritocco e credo che questa birra possa essere etichettata come una bella birra speciale.

08 luglio 2020

Deicide - Overtures of Blasphemy



Overtures of Blasphemy, ultimo album dei Deicide, rappresenta una eccezione per tutte le band Death Metal che ultimamente sfornano album e che puntualmente il mio cervello rifiuta. Sarà che non è troppo originale, sarà che la band mantiene intatta la sua impronta sonora, nello stile ritmico, ecc. questo album è maledettamente bello!!!

07 luglio 2020

Birra Weihenstephaner


Oggi sono qui per buttare giù due righe su questa birra weisse tedesca da 7,7 gradi. Non sono un amante delle weisse ma questa devo dire che non ha quel sapore forte di "crudo" e poi quella gradazione in questo caso è molto piacevole.

Promossa

02 luglio 2020

Birra Margose di Birranova


Regalo speciale quello dell'ultimo compleanno! Ho avuto una montagna di birre che non trovi normalmente nella grande distribuzione o nel supermercato sotto casa.
Tra queste c'è la birra artigianale Margose del birrificio Birranova, direi a km 0 visto che sia la produzione che l'acqua salata utilizzata per questa birra particolare si trovano a pochi km da casa. E' la prima volta che assaggiavo una birrà con questo tipo di sapidità, l'impatto non è male, però poi il retro gusto mi ha lasciato un po' perplesso; per i miei gusti il sapore del sale è troppo forte. Comunque ne ho un'altra bottiglia, quindi darò un'alra chance a questa specialità.

Buona birra a tutti.

01 luglio 2020

Il tesoro della sala giochi - Recensione

IL TESORO DELLA SALA GIOCHI - versione 1 - 14 dicembre 2019
===========================

di Roberto Barabino  (baraber@gmail.com)
Ha partecipato al concorso MARMELLATA DI AVVENTURA 2019.

L'ultima volta che ho giocato ad un'avventura testuale di Roberto risale nel lontano 2000. Devo a Roberto anche il trip preso per il linguaggio di Auhtoring Inform 6 per scrivere avventure testuali e mai abbandonato - infatti quando posso lo uso per portare avanti vecchi e nuovi progetti.

Torniamo al gioco, vai su in montagna col tuo gatto alla ricerca di un tesoro che un tuo lontano parente a quanto pare ti avrebbe lasciato; ma perché non dire chiaramente dove si trova?  Ecco, questo è lo stile di Roberto che a me non dispiace. Quindi appena vi siete calati nella sua parte, o meglio mente, dovete cercare di risolvere i vari puzzle che di volta in volta fungono da ostacoli a questa one room game, sì perché di questo si tratta, di conseguenza ogni puzzle vi tiene incollati in una location; questo in parte vi facilita il compito visto che con oggetti a disposizione e sempre nella location in cui vi trovate in quel momento la soluzione prima o poi la troverete. Credo che ai vecchi tempi questo tipo di one room game non fosse lecito, poi col tempo io mi sono perso e probabilmente hanno "mollato" un po' di regole.

10 enigmi da risolvere per cercare il tesoro, solo in un caso ho trovato difficoltà che ritengo un piccolo errore di design ma tant'è rileggendo e analizzando tutto quello che avete a disposizione la soluzione del puzzle la trovate.

Buon divertimento.

16 giugno 2020

Custom Task in VS Code per compilare Avventure Testuali in Inform 6

Qui di seguito trovate un esempio di Build Task per compilare le vostre avventure testuali
utilizzando quel fantastico strumento dal nome di VS Code. Poiché la vostra storia può
contenere diversi file *.inf è sufficiente creare un file batch, sto ovviamente parlando su
Windows, che contiene il nome del compiltore e il nome della vostra storia, ad esempio

inform.exe esempio.inf

Si parla di un custom task, qui trovate come fare se non sapete farlo.

{
    // See https://go.microsoft.com/fwlink/?LinkId=733558
    // for the documentation about the tasks.json format
    "version""2.0.0",
    "tasks": [
      {
        "label""Inform Compiler",
        "type""shell",
        "command""./compila .bat",
        // "windows": {
        //   "command": ".\\compila2.bat"
        // },
        "group""build",
        "presentation": {
          "reveal""always",
          "panel""new"
        }
      }
    ]
  }

15 giugno 2020

La mia miglior raccomandazione di sempre

Tomb is one of the greatest logical minds I have ever met. He likes to resolve complexity, he is calm, he can be everything, from the programmer to the text adventure designer, it has been a real pleasure to work with him. He just hates cows ;-)))


11 giugno 2020

Ti hanno fregato i gettoni - Recensione

Come annunciato alcuni giorni fa ho giocato all'avventura testuale Ti Hanno Fregato I Gettoni, spassosa at del caro amico Flavio.
Parliamo di una avventura testuale a parser - le altre tipologie mi annoiano - scritta in Inform 7 col supporto di Glulx per audio-video.
Col tuo amico fidato decidi di trascorrere un pomeriggio diverso (!?) recandoti alla tua sala giochi preferita ed ecco che mentre ti accingi ad entrare dei simpatici bulletti ti fregano i gettoni. Non sei un tipo che si arrende facilmente, di conseguenza fai di tutto per recuperare qualcosa per poter fare almeno qualche partita al nuovissimo sparatutto. La difficoltà della storia è medio bassa, avete a che fare con ragazzi che frequentano le sale giochi, il gestore e qualche tipo bizzarro, di quelli strani che si trovano normalmente nei paesi.

Voto 7

02 giugno 2020

Luci della Finanza - Recensione

Avevo scritto qualche giorno fa sulle avventure che avevo in serbo da giocare, bene una di queste era Luci della Finanza del veterano Marco Vallarino.
Bene, l'avventura si presenta bene come tutte quelle di Marco, si lascia giocare facilmente, è abbastanza lineare e se la finite entro un certo timelapse, di eventi non di tempo, potete entrare a far parte della hall of fame del gioco sul sito di Marco. Io ho trovato un inghippo solo sull'ultimo hint.
Bella, anche se a nome di Marco ci sono alcune più belle!

Alla prossima! 

01 giugno 2020

The Purge - Serie TV


Sono stato scettico sulla possibilità di guardare o meno questa serie TV, parlo di The Purge, per via dell'argomento. Alla fine ci sono "cascato" come direbbe qualcuno visto che l'App di Amazon Prime Video continuava a propormela per via dei miei interessi o gusti aka vedi altre visioni.
Sono rimasto colpito positivamente, la serie è veloce, ti tiene incollato, mai un momento morto, nulla è scontato, non permette alla tua mente di fare ragionamenti deduttivi su storie e personaggi.

Bella proprio.

22 maggio 2020

Backlog Avventure Testuali

Ecco qui il mio backlog personale per questo periodo caldo di avventure testuali:

- Altrove (in corso) di Roberto Marcarini

- Luci della Finanza dello storico Marco Vallarino

- Slenderman - L'incubo (la riprendo perché non l'ho mai terminata) dell'amico Flavio

- Ti Hanno Fregato i Gettoni sempre dell'amico Flavio


21 maggio 2020

UPLOAD - Serie TV



UPLOAD è una serie TV Amazon Original che parla della possibilità di fare Upload della persona ormai agli sgoccioli, cioè poco prima di morire, attraverso una scansione. Proiettata in un futuro non molto lontano, questa piattaforma, a pagamento per i parenti quindi, permette di tenere in vita le vite digitali dei tuoi cari. Idea carina, peccato che soffre di alcune pecche: un po' forzata e smielata per i miei gusti, alla fine non è altro che una storia romantica con qualche battuta nerd non alla portata di tutti. Talvolta mi è sembrato come se fosse stata scritta da un nerd segaiolo solitario sfigato :)

Dato l'enorme successo, a breve arriverà già la seconda stagione, speriamo sia migliore, soprattutto per quanto riguarda la brevità degli episodi, circa 30 minuti l'uno, e colpi di scena, quasi assenti.

Voto 6

20 maggio 2020

Recensione di Schizo - Escape to the Void

Riporto un'altra recensione del caro amico avventuriero Flavio relativa a Schizo - Escape to the Void, la mia prima one room game che ho scritto nel 2002.


Schizo
Schizo è probabilmente una delle avventure testuali più insolite, e questo la rende anche una delle migliori per le sue caratteristiche inusuali, per il contesto atipico e per lo stile e i dettagli con cui è stata sviluppata.
Realizzata da Tommaso nel 2002, completa di suoni, immagini ed elementi multimediali, Schizo ci porta nella mente contorta e disturbata di Alex, diciannovenne con problemi paranoico-depressivi rinchiuso nella sua stanza, in "cura forzata" per volere dei genitori.
La stanza di Alex nasconde una miriade chiave di elementi chiave con i quali il protagonista dovra gioco forza interagire, e che ci faranno pian piano entrare più nel dettaglio nella sua natura malata. E mentre un'improvvisata voce fuori campo dell'autore, che sembra proporsi come nostro strizzacervelli personale (e perverso), cercherà, come una sorta di diavoletto e angioletto 'mal' consiglieri, di confonderci le idee, noi vagheremo nella nostra stanza-prigione, unica location di questa one-room adventure, alla ricerca di dare una quanto meno vaga spiegazione alla nostra esistenza, e al processo che ci ha portati ad essere rinchiusi in camera nostra.
Nel mentre, le pressioni di nostra madre si fanno insopportabili, la nostra fidanzata ci lascerà e la lucidità verrà meno, complici anche i tanti vizietti nascosti abilmente all'interno di alcuni oggetti, che ci faranno capire come i problemi di Alex dipendano anche da un tantino esagerato (ab)uso di droghe varie. Così che fumare erba, farsi una pera e ubriacarsi non sarà poi tanto difficile. Basterà dirlo alla linea di comando avendo prima cura di preparare gli oggetti giusti, opportunamente recuperati.
L'avventura presenta fin dall'inizio delle grosse novità rispetto a una classica at: l'inventario prevede una finestra adattata allo scopo, con tutti gli oggetti rappresentati graficamente come immagini. Un'altra immagine statica, più grande, in alto mostra la nostra camera, mentre il testo che descrive l'ambiente, gli oggetti e le nostre azioni scorre in basso.
Il ritmo di gioco spesso è spezzato da eventi casuali multimediali: Suoni e rumori che Alex sente provenire dalla strada ai piedi del suo palazzo, la pioggia, la polizia, cani che abbaiano, e molti altri. L'idea dello stereo inoltre è fantastica: in pratica, possiamo accenderlo e ascoltare un discreto numero di tracce musicali (chiaramente nulla a che vedere con la musica classica) mentre giochiamo.
Il telefono è un'altra interessante chicca inserita da Caldarola: a volte suonerà, e se risponderemo potremo parlare con alcuni png esterni, ma fondamentali per l'avventura. Un nostro amico, la nostra fidanzata… tutti elementi che ci faranno capire quanto ci siamo forzatamente - o meno - allontanati dalla realtà, ed oggi ci troviamo a combattere contro i nostri demoni.
Il gioco non è comunque esente da bug o comandi poco intuitivi, ma si difende bene. Gli enigmi sono abbastanza semplici, anche se non sono riuscito a raggiungere un finale vero e proprio se non quello della triste dipartita di Alex… ma non entriamo nei dettagli per evitare spoiler.
Stupenda avventura testuale, con uno sviluppo sicuramente non facile per via delle tante caratteristiche inserite dall'autore; una specie di malato esperimento psicologico - sociale che merita assolutamente di essere provato.

19 maggio 2020

Recensione di Uno Zombie a Deadville

Riporto una recensione di un caro amico e avventuriero di nome Flavio della mia prima avventura testuale Uno Zombie a Deadville, che ho scritto nel lontano 2000.

Uno Zombie a Deadville

Il cinema, recente o meno, è saturo di film orrorifici dedicati agli zombie. Esistono infatti una moltitudine di film sull'argomento, dai successi di Romero ai filmacci di serie C, le cosidette copie delle copie e i tentativi di cambiare il copione trasformando i terribili mostri mangia cervelli in corridori olimpionici da primato, o peggio. Camminano, corrono, parlano o biascicano versi animaleschi, ma morti sono in ogni caso, e risorti. Ex-umani, ma anche animali-zombie.

La maggior parte di questi film zombeschi basa la sua sintesi sul concetto di sopravvivenza, generalmente su un gruppo di sopravissuti, i pochi fortunati non ancora colpiti dal contagio, che devono fuggire e restare in vita più tempo possibile.

Ma se noi volessimo invertire i ruoli e porre gli zombi come indiscussi protagonisti della storia? Chissà, magari qualche regista lo ha fatto, ma il suo lavoro si è perso in quell'oceano di film ad oggi in commercio. Vampiri buoni ce ne sono fin troppi al giorno d'oggi, fin troppo buoni e addirittura sciupafemmine, ma zombi? Tommaso 'Tomb' Caldarola invece deve averci pensato... Però Tommaso non è un regista, bensì un appassionato di Avventure Testuali. E così nel 2001 ha realizzato Uno Zombie a Deadville, probabilmente la sua avventura testuale più famosa.

Uno Zombie a Deadville racconta l'avventura Romeriana di uno zombie fresco fresco di tomba, che deve scoprire perchè è morto. La novità è che questa volta è lo zombi il protagonista indiscusso del 'film' e il giocatore ne seguirà direttamente la storia. La necessità di sapere cosa ci è successo ci porterà a spasso per il cimitero da cui siamo resuscitati, confusi e increduli, per poi spostarci nelle campagne circostanti alla disperata ricerca di carne fresca. Perchè la nostra condizione di non morto si farà presto sentire. Più ci avvicineremo al centro abitato e più avremo la possibilità di soddisfare la nostra fame, e poi forse riusciremo a riposare in pace.

L'introduzione del gioco è abilmente nascosta in una pagina di giornale che racconta la nostra morte e incuriosisce particolarmente, perchè già... come siamo morti? Con questo escamotage, Tommaso ha messo su la trama zombesca, e bisogna dire che ha un certo fascino giocare nei panni di un mangiacervelli. Senza dubbio, l'avventura promette bene perchè ci mette davanti una situzione nuova in cui noi siamo il cattivo, o più precisamente il morto vivente di turno. Quindi dovremo agire di conseguenza. Le location che andremo a scoprire si adattano perfettamente al contesto: sono cupe e horror al punto giusto e rendono l'atmosfera del gioco dark come dev'essere.


Descrizioni brevi e immediate, pochi oggetti, ma necessari a proseguire. D'altro canto, pochi indizi che rendono alcune fasi un pò più difficili del normale. L'originalità è un punto forte dell'avventura, con sequenze di sangue e scene da film horror. Ci sono poi alcune chicche da scoprire giocando.

In conclusione, un'avventura da non mancare sicuramente.

Riconoscimenti: I Posto miglior avventura del 2000.

13 maggio 2020

Lore - Serie TV - Stagioni 1 e 2



Lore, due stagioni di serie antologica horror. La prima, vuoi per la voce narrante ben fatta, vuoi per i fatti, lo ricordo tutti realmente accaduti, è più interessante e più accattivante. La seconda è un po' più floscia.

Si spazia da fatti di fine ottocento fino ai primi del novecento. Da vedere.

12 maggio 2020

Fear The Walking Dead - St. 2 - Serie TV



Ho finalmente terminato di vedere la seconda stagione di Fear The Walking Dead. Avevo già anticipato come la stagione 1 fosse in realtà un grande prologo a questa lunga e nuova stagione.
Questa stagione ha un buon ritmo, avrei forse ridotto qualcosa quando ci si trova in territorio messicano, ma tutto sommato questi 16 episodi scorrono molto bene e non rendono la serie noiosa. Del gruppo partito a fine stagione 1 qualche pezzo si perde per strada, proprio quelle figure che facevano da spalla a tutto il gruppo e che "arricchivano" la storia familiare a mo' di soap opera, quindi giusto così.

Da vedere.

Sono ancora indeciso se guardare la stagione 3.

09 maggio 2020

Horror (1963) - Il film



Film horror senza pretese del 1963 che non conoscevo. Me lo sono ritrovato tra i film consigliati su Amazon Prime Video e ho dedicato un po' del mio tempo. Mi piace vedere la roba "vecchia" ogni tanto. Che dire, regista e alcuni interpreti italiani, girato tra Cinecittà e Spagna, il film non ha grandi aspirazioni così come dichiarato dagli stessi interessati. A me piacciono come sempre i primi piani, le scene e i dettagli che arrivano "lentamente", solo che qui le interpretazioni e la recitazione in generale lascia veramente un po' a desiderare. Tuttavia lo consiglio :)

Voto 6

07 maggio 2020

I messaggi di quelli molto chiari


Un fantastico e chiarissimo warning ricevuto durante l'installazione di Git su un vecchio Windows 7 a 32 bit.

Il warning non ha precluso il buon fine della installazione.

06 maggio 2020

Gli immancabili bug sulle date



Quello che vedete è uno screenshot di una piattaforma di collaborazione per la didattica a distanza utilizzato per uno dei miei figli. Beh, come potete vedere dai valori della colonna data, è presente uno dei più elementari bug che ci possano essere nella gestione dei campi di tipo Datetime...

05 maggio 2020

Hello Neighbor #2 - Incubo a occhi aperti



Eccomi qua con il secondo capitolo di Hello Neighbor, Incubo a occhi aperti. Non so ancora perché abbia letto questo secondo libro per ragazzi :) 

Ci eravamo lasciati con il mistico vicino signor Peterson, questo secondo capitolo risulta essere più interessante se si considera il primo con un grande prologo. Alla fine, beh... c'è ancora da attendere per capire cosa sia successo agli amichetti del nostro intraprendente Nick. Finale interessante.


08 aprile 2020

Death Note 1/2/3/2017 - Film



La settimana scorsa mi sono fatto una strapazzata di Death Note, 4 film basati sul famoso omonimo anime.

Innanzitutto, separiamo i 3 film prodotti da Warner Bros e girati da una produzione nipponica, due nel 2006 e il terzo (il meno bello dei tre) nel 2016. Poi c'è la solita scopiazzata americana, film del 2017 che ne sconsiglio la visione; per certi versi mi ricorda Final Destination.

Se poi volete lasciare in voi un bel ricordo, guardate solo il primo film.

Mi sono visto che qualche episodio dell'anime, bello.

Infine, Ryuk rimane lo shinigami perfetto mentre per il terzo film non si può proprio sentire uno shinigami dal nome Beppo!!!

Venerdì 13 - Parte IV



Pensato come capitolo finale appunto questo film ebbe un grande successo. Ovviamente dato il successo la saga continuo ancora per diversi anni :)
Anche personalmente è piaciuto tanto questo film, direi ai livelli del terzo. C'è da dire che da questo film sono state tagliate diverse scene brutali; effettivamente come crudeltà questo è superiore ai precedenti.

Da vedere. Voto 9.

16 marzo 2020

Hellraiser


He'll tear your soul apart

Hellraiser è un fantastico film del 1987 scritto e diretto da Clive Barker. Il film, come tanti altri, presenta delle minime differenze rispetto al racconto, ma la storia in sé è molto fedele. Non voglio svelare nulla, l'ho voluto rivedere perché molte volte i film di anni fa nel rivederli vengono visti e sviscerati in una modalità diversa. 

Per questo film nello specifico poi, abituato ad ascoltare tutte le colonne sonore soprattutto negli album dei Mortican, ogni volta che partiva una traccia la mente scattava col pezzo della band :)

I testi in italiano lasciano un po' a desiderare, non tanto i dialoghi comuni ma le espressioni di Pinhead & company.

Voto 10


The Exorcist St. 2 - Serie TV


Dopo la stagione 1 le aspettative di questa seconda e ultima, almeno per il momento, stagione erano alte. L'ambientazione, una isola, i personaggi principali, i bambini, rendevano il tutto promettente e le attese devo dire fino a 3/4 della serie sono state rispettate nel senso che quell'atmosfera psicologica insieme agli aspetti un po' più horror, rispetto alla precedente, rendono questa stagione forse più stuzzicante della prima; ma non è così, devo dire che il finale della prima ha qualcosa in più di questa seconda stagione, e questo è un peccato viste tutte le premesse. Con Marcus che torna in "vita" nel finale si spera che venga prodotta la terza stagione.

Voto 7 

09 marzo 2020

Venerdì 13 - parte III


La storia riparte dalla fine della parte II, e come per gli altri si tratta di un weekend di terrore :)
Questo episodio lo trovo più interessante del secondo, sia come storia, scenografia, omicidi che sono molto più interessanti. Una curiosità, quando una delle ragazze legge la rivista Fangoria dopo essersi fatta la doccia, si legge chiaramente il nome del grande Tom Savini (make up e attore del grande film Maniac). Tornando al film, lo ritengo molto valido, sicuramente da vedere.

Voto 8

08 marzo 2020

Maniac (1980 e 2018)


Cazzeggiando su Amazon Prime Video ho notato un film del 2018 dal titolo Maniac. La breve descrizione, classica dei titoli Amazon, non aveva nessun riferimento esplicito al mitico film Maniac del 1980, ma la storia era proprio quella. Perché non dire che si trattava di un remake? Non si sa, così dopo aver constatato che si trattasse proprio di un rifacimento moderno ho deciso di vedere il nuovo e rivedere quello storico. E' inutile, il primo rimane un grande film, vuoi per l'interprete Spinelli, uomo panciuto di mezza età, leggermente goffo a letto per via della sua stazza, non bello rispetto al nuovo il cui interprete è un ragazzo bello, dallo sguardo perso sì, geniale anche questo ma secondo me lontano dallo stereotipo di cui necessitava la storia. Ad ogni modo anche il secondo merita.

Prima di chiudere, ricordo che tra le varie colonne sonore del film c'è "Non gettarmi la sabbia negli occhi" di Gino Bramieri.

07 marzo 2020

Giornate lughe

Da quando ho dato le dimissioni le giornate sono diventate stranamente lente, lunghe, silenziose. E già, quella frenesia, voglia di fare le cose, portarle a termine a tutti i costi, farle bene, ecc. si è all'improvviso spenta, e non per vendetta, rancore o chichessìa; è come spegnere il motore di una macchina, con il periodo di preavviso che sembra una ventola che gira per raffreddare quell'ultimo calore.

06 marzo 2020

Nuova auto (usata)

Dopo la fine della Focus rottamata per gravi problemi :) ecco che da alcune settimane è arrivata una nuova auto usata, una Ford Fusion del 2005.

02 marzo 2020

Dimissioni

Il 20 febbraio scorso ho rassegnato le dimissioni. Dopo circa 16 anni pensavo di non dover mai arrivare a questo, ma come succede spesso la vita ti riserva delle sorprese, nel bene o nel male. Questa volta forse si potrebbe pensare nel male, invece penso che sia arrivato il momento giusto per virare e pensare al futuro sotto un'altra ottica. Tra qualche mese mi rifarò vivo sotto questo aspetto per buttare giù i primi risultati e poter giudicare, anche se non è il termine giusto, l'investimento fatto.

12 febbraio 2020

Wind Tre ripurgata

Vi avevo già annunciato che sarei passato nuovamente dall'AGCOM per una conciliazione con Wind Tre a causa di un indesiderato doppio addebito. Questa volta, a differenza della prima volta, si è presentato l'avvocato; ricordo la cifra del contenzioso: euro 8. Ha avuto la faccia tosta di dire che si trattava di un addebito del credito della ricaricabile postumo, cioè un pagamento ritardato :)

Va bene, tralasciando i dettagli, mi rimborsano 10 euro.

Lo rifarei sempre, anche solo per 1 euro, perché ahimè ci provano in tutti i modi e molti per negligenza o perché non lo sanno non fanno nulla.

11 febbraio 2020

Amazon Prime Video Typo per il film Maniac


Come vedete dalla immagine scattata sulla mia Fire Stick TV, Amazon Prime Video riporta l'anno 2010 per il mitico film Maniac che in realtà è del 1980.

Non vi parlo del film perché proprio in questi giorni lo sto rivedendo, insieme al remake del 2018. Stay tuned.


04 febbraio 2020

Fear The Walking Dead - Serie TV



Premessa: tempo fa iniziai a vedere la serie The Walking Dead e non l'ho mai terminata. Col senno di poi dico francamente che avrei dovuto vedere quella prima, ma non l'ho fatto. Ecco quindi che del tutto casualmente, perché ero lì che facevo pari o dispari, mi sono messo a guardare la prima stagione di Fear The Walking Dead. Questi sei episodi, che compongono la prima stagione, rappresentano un prologo alle successive stagioni, perché di fatto non sono altro che un "sunto" di tutto quello che non ti aspetti e che non immagini, soprattutto per chi è completamente a digiuno su zombie a affini. Partendo da quest'ultimo presupposto, questa stagione regge alla grande le aspettative; di solito non mi piace guardare tante stagioni, ma almeno in questo caso, trattandosi di un vasto incipit, sono costretto come minimo a guardare i 16 episodi della seconda. Staremo a vedere. Intanto questa stagione si lascia guardare ben volentieri e scorre come una bella birra fresca.

Voto 8

28 gennaio 2020

La Casa 2


La Casa 2 (Evil Dead 2) è un film del 1987 diretto come il primo da Sam Raimi. Premesso che il titolo in italiano lo considererei un po’ off topic, era già un po’ forzato per il primo secondo me, questo film non è un vero sequel come si potrebbe pensare dal titolo, ma una sorta di remake, a giudicare dalla storia, con effetti speciali differenti e “speciali” per l’epoca. A me sinceramente non piace quel tipo di effetti, adoro più i film verosimilmente reali tipo Venerdì 13, Non aprite quella porta, La Casa del Diavolo, ecc. Mi è piaciuta la parte del bosco, ripresa  e sviluppata ad esempio da Swamp Thing ma in generale questo film lo considero troppo tragicomico per i miei gusti. Non so se dare una chance per il terzo, L’armata delle Tenebre che non ho ancora visto, mentre ho visto e mi è piaciuta la prima stagione della serie TV.


Voto 5

24 gennaio 2020

Venerdì 13 - parte II




Secondo capitolo dellsa saga Venerdì 13, girato l'anno dopo (1981), nel rivederlo ora a distanza di tanti anni fa sempre un certo effetto, assolutamente positivo. Al di là di qualche incoerenza il film è fatto bene, belle scene, non banali con quei primi piani o fermo immagine degni di un certo tempo.

Dato che mi ha stimolato positivamente ho deciso di continuare a vedere gli altri 7 film, persi a suo tempo, con la speranza che l'interesse non scemi via via.

Voto 8

23 gennaio 2020

5 anni

Sono trascorsi 5 anni da quel freddo pomeriggio.

Ciao Boss

21 gennaio 2020

Venerdì 13 (remake 2009)



Ultimo della serie/saga se si considerano i primi 9 film usciti in serie, questo film ricalca e riprende bene le orme dell'originale. Certo come spesso accade nei remake moderni c'è dell'altro che viene sempre incluso come belle fighe, corpi scolpiti, ecc.

Questo film riprende alcuni riferimenti dei primi tre e tutto sommato è ben fatto. Ma come sempre, se proprio ne dovete vedere uno, scegliete il primo.

Voto 7

20 gennaio 2020

Ford Focus rottamata

Dopo 10 anni di intenso utilizzo con oltre 300 mila km percorsi la Ford Focus passa a miglior vita. Purtroppo non è riuscita a superare una serie di problemi alla iniezione.

RIP

16 gennaio 2020

12 anni di tumulazione

Cavolo, sono passati 12 anni da quel giorno. Per ora di estumulazione non se ne parla, mi trovo benissimo qui.

14 gennaio 2020

La Casa del Diavolo



La Casa del Diavolo, secondo film scritto e diretto da Rob Zombie, è il sequel de La casa dei 1000 Corpi. Film bello, secco, trucido al punto giusto con immagini vecchio stampo come piace a me, con primi piani e particolarità girate come se fossero al rallenty. Ho visto per caso 31 prima di questo, ma i livelli sono completamente diversi. Dopo la delusione di 31 questo mi sembra un capolavoro. Da vedere assolutamente. Sono curioso ora del terzo capitolo in arrivo a breve.

Voto 9

13 gennaio 2020

Swamp Thing - Serie TV



Attratto dalla anteprima che mostrava la home della Fire Stick TV, ho dato una chance a questa serie TV tratta da un fumetto della DC Comics che come noto sforna fumetti di super eroi a go go.

Complessivamente una bella serie, atmosferica, tranne pochi episodi. Diciamo che l'ambientazione della Palude di per sé porta quella inquietudine, paura, attrazione all'oscuro che faceva da motore portante. Interessante anche la serie di avvicendamenti e colpi di scena, ormai un must per una serie TV data la lunghezza totale rispetto al classico film. Peccato che sulla mia TV HD le scene al buio, quindi prettamente girate alla palude, erano sgranate, un vero peccato.

Voto: 8