venerdì 24 gennaio 2020

Venerdì 13 - parte II




Secondo capitolo dellsa saga Venerdì 13, girato l'anno dopo (1981), nel rivederlo ora a distanza di tanti anni fa sempre un certo effetto, assolutamente positivo. Al di là di qualche incoerenza il film è fatto bene, belle scene, non banali con quei primi piani o fermo immagine degni di un certo tempo.

Dato che mi ha stimolato positivamente ho deciso di continuare a vedere gli altri 7 film, persi a suo tempom, con la speranza che l'interesse non scemi via via.

Voto 8

giovedì 23 gennaio 2020

martedì 21 gennaio 2020

Venerdì 13 (remake 2009)



Ultimo della serie/saga se si considerano i primi 9 film usciti in serie, questo film ricalca e riprende bene le orme dell'originale. Certo come spesso accade nei remake moderni c'è dell'altro che viene sempre incluso come belle fighe, corpi scolpiti, ecc.

Questo film riprende alcuni riferimenti dei primi tre e tutto sommato è ben fatto. Ma come sempre, se proprio ne dovete vedere uno, scegliete il primo.

Voto 7

lunedì 20 gennaio 2020

Ford Focus rottamata

Dopo 10 anni di intenso utilizzo con oltre 300 mila km percorsi la Ford Focus passa a miglior vita. Purtroppo non è riuscita a superare una serie di problemi alla iniezione.

RIP

giovedì 16 gennaio 2020

12 anni di tumulazione

Cavolo, sono passati 12 anni da quel giorno. Per ora di estumulazione non se ne parla, mi trovo benissimo qui.

martedì 14 gennaio 2020

La Casa del Diavolo



La Casa del Diavolo, secondo film scritto e diretto da Rob Zombie, è il sequel de La casa dei 1000 Corpi. Film bello, secco, trucido al punto giusto con immagini vecchio stampo come piace a me, con primi piani e particolarità girate come se fossero al rallenty. Ho visto per caso 31 prima di questo, ma i livelli sono completamente diversi. Dopo la delusione di 31 questo mi sembra un capolavoro. Da vedere assolutamente. Sono curioso ora del terzo capitolo in arrivo a breve.

Voto 9

lunedì 13 gennaio 2020

Swamp Thing - Serie TV



Attratto dalla anteprima che mostrava la home della Fire Stick TV, ho dato una chance a questa serie TV tratta da un fumetto della DC Comics che come noto sforna fumetti di super eroi a go go.

Complessivamente una bella serie, atmosferica, tranne pochi episodi. Diciamo che l'ambientazione della Palude di per sé porta quella inquietudine, paura, attrazione all'oscuro che faceva da motore portante. Interessante anche la serie di avvicendamenti e colpi di scena, ormai un must per una serie TV data la lunghezza totale rispetto al classico film. Peccato che sulla mia TV HD le scene al buio, quindi prettamente girate alla palude, erano sgranate, un vero peccato.

Voto: 8

martedì 17 dicembre 2019

Magnata sociale, che stress

Panzerottata di fine anno: io senza glutine, io senza lattosio, io senza sugo, io senza mozzarella, io senza lattosio ma se terminano mangio quelli normali (un po' come un mio conoscente che evita il lattosio ma davanti a torte, dolci, ecc. si ammazza).

Insomma, ti fanno passare il priscio quando c'è da organizzare qualcosa :)

lunedì 16 dicembre 2019

9 bambini in 9 mesi

Annoso problema comune a molte realtà se non a tutte quelle aziende con gerarchie più o meno strutturate è quello legato alla pianificazione ovvero quando si dà per scontato che una qualsiasi attività possa essere portata a termine prima aumentando il numero di persone che ci lavorano. In gergo scenario conosciusto come 1 mamma fa 1 bambino in 9 mesi, 9 mamme fanno un bambino in 1 mese ovvero 9 bambini con 9 mamme si hanno in 9 mesi :)

Niente di più errato per diversi motivi. Non sto qui a spiegare le ragioni tecniche di questa tesi ma stamane mi sono detto che ogni mondo è paese quando ho letto questo post di un guru.

Che dire, ce la dobbiamo tenere.



giovedì 12 dicembre 2019

31



Sempre dalla collezione Amazon Prime Video mi ritrovo 31, film del grande Rob Zombie del 2016. Ho apprezzato molto il primo film di Rob Zombie, ecco quindi che decido di vedere questo film che parla di alcuni ricconi annoiati che giocano scommettendo sulla morte di avventori. 5 vagabondi che vengono catturati e portati in una fabbrica abbandonata trasformata in un labirinto pieno di cunicoli e insidie. 12 ore di tempo per sopravvivere a dei pazzi scatenati che vengono pagati per uccidere.

Il film parte bene, con il pazzo Doom-head, doppiato dallo stesso autore di padre Marcus della serie TV The Exorcist, che finisce l'ultimo giocatore del giro precedente. Bello il make-up, anche se nelle prime scene è evidente un errore da pivelli dovuto molto probabilmente a qualche scena girata più tardi e incollata nel bel mezzo di una più lunga.

Il film scorre come quando in auto guidi un percorso che fai abitualmente e quando arrivi a destinazione non ti rendi conto di aver guidato, insomma avete capito. Niente colpi di scena, solo horror, qualche jumpscare, scene nude e crude, e tutto scorre così fino alla fine. Si rimane con la bocca asciutta fino alla fine.

Voto 6