lunedì 3 marzo 2008

Imprigionato

Così mi sento quando puntualmente ogni anno arrivano le belle giornate. Stare chiusi in ufficio, con quell'aria grigia, aria condizionata accesa perché fa molto caldo, in manica corta e fuori un sole che spacca pure le pietre... è veramente dura. Ma si sa, ognuno di noi deve portare nuovo terreno sulla propria sepoltura per mantenere fresco l'ambiente.

5 commenti:

  1. La prigione...

    E' nel luogo dove viviamo 8/24h
    E' dove mangiamo
    E' dove dormiamo
    E' tutto quello che la società ci ha insegnato
    E' il ruolo che ci siamo costruiti
    o che ci hanno costruito addosso

    possiamo evadere?
    si, ma poi?
    - lo sputo selvaggio

    RispondiElimina
  2. Io non sarei così drastico. A me basterebbe un lavoro sociale, tipo volontariato, o un centro assistenza, una cosa del genere... vivere un po' di più con la famiglia, avere un po' più di tempo libero!

    RispondiElimina
  3. F][K, ***k T&0**
    a me invece sarebbe bastato non avere avuto impedimenti per vedere il concerto dei Megadeth stasera all'Alcatraz!! - lo sputo selvaggio

    RispondiElimina
  4. Moglie, lavoro? All'Alcatraz non ho mai visto nulla di importante, ci sono stato una sola volta per una serata metal... bel posto!!!

    RispondiElimina
  5. entrambi! e qui potrebbe partire qualcosa come "Escape to the void live" in cui il protagonista sei tu. Ho saputo che la serata è stata bella, caos di traffico a parte, comunque hanno suonato in gran parte pezzi classici come Peace Sells, sempre belli da sentirsi. - lo sputo selvaggio

    RispondiElimina

Non piangere per me: