giovedì 19 giugno 2008

Nei sogni altrui

Mio cognato mi veniva a trovare in azienda verso mezzanotte dopo una partita a calcetto, mi chiedeva qualcosa di fresco, lo conducevo fuori in un grande spiazzo a ridosso del quale c'era un appezzamento di terreno con tanti mattarelli conficcati a mo' di segnaposto per le sepolture al posto delle croci. Mi facevo sotterrare e successivamente cospargere il perimetro della sepoltura con un Bacardi...

2 commenti:

Non piangere per me: